silenzio

nessuno può permettersi di paragonare il proprio dolore a quello di un altro… nessuno può pensare che il male che sente sia più forte di quello che avverte un’altra persona.

nessuno di noi può essere convinto di fare più fatica di qualcuno, che svolge un’altra attività.

tutti noi abbiamo i nostri pesi, le nostre fatiche, i nostri dolori. ciò non ci deve permettere di sentirci in diritto di trattare gli altri male, o in maniera scorretta.

nessuno deve sentirsi superiore, ma deve armarsi di pazienza e condividere il proprio sapere con chi non sa.

questo è essere un essere umano con coscienza.

che il mondo taccia di fronte ad ogni nostro dolore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...